Startup Initiative | 13 e 14 giugno 2012

La Startup initiative, gestita e promossa da Banca Intesa, accende le luci su alcuni progetti innovativi, italiani e non, alla ricerca di fondi.
Che tipo di idee si propongono per il mercato ICT del futuro?


La Startup Initiative di Banca Intesa fa una nuova tappa a Milano, organizzando due eventi focalizzati:

  • ICT & Electronics Investor Arena Meeting - 13 giugno, 8:30 - Palazzo Besana, Piazza Belgioioso 1, Milano
  • Mobile & Mobility Investor Arena Meeting - 14 giugno, 8:30 - Blend Tower, Piazza 4 Novembre 7, Milano


Nel corso di queste due mezze giornate sono state presentate una quindicina di nuove iniziative imprenditoriali: per motivi di riservatezza non ci è possibile descrivere le iniziative ma ugualmente vorremmo condividere alcune osservazioni di carattere generale che sono emerse durante le presentazioni.

Presentazioni

Ogni iniziativa ha avuto a disposizione 10 minuti per presentarsi, 5 minuti per affrontare una sessione di Q&A.
Questo modello è ormai adottato universalmente e sembra che anche chi presenta si stia adeguando.
Nelle due giornate comunque è stata aggiunta una sessione in cui i presentatori dell'iniziativa sono allontanati, che permette a chiunque di fare commenti (in buona parte costruttivi) sulla presentazione, evidenziando aspetti positivi, negativi e domande senza risposte.
Questi commenti sono raccolti e forniti in forma anonima e permettono di avere un punto di vista particolarmente proficuo per chi vuole migliorare la propria presentazione.

Uso dei moltiplicatori

Riteniamo che ci sia un po' troppa “libertà” nell'usare moltiplicatori per assegnare un valore all'iniziativa. Innanzitutto quando si parla degli utenti di questi strumenti che, presi dal “mare magnum” degli utenti potenziali, hanno sempre ordini di grandezza enormi per le nuove iniziative.
Quindi quando si definiscono le percentuali di conversione tra utenti free e utenti pay.
Infine quando, utilizzando il numero di utenti come indicatore, si cerca di definire un valore dell'azienda.

Analisi dei competitor

Trovo estremamente positivo che sia ormai diventato normale che alla presentazione di una nuova iniziativa, si consideri comunque anche il fatto che questa nuova iniziativa si andrà a scontrare.
Tuttavia è anche vero che se si entra in un mercato ove ci sono dei competitor affermati o dei brand comunque importanti, la differenziazione su particolari funzioni, potrebbe non essere sufficiente per poter sopravvivere.

Componente “social”

La componente social ormai la fa da padrone all'interno delle applicazioni ICT e Mobile: si veda un articolo dedicato che spiega perchè questa leva è tanto interessante.
La tendenza però è di integrarsi al minimo con scenari esistenti (pubblicare su Facebook), e comunque creare un ecosistema parallelo che integra gran parte delle funzioni esistenti, aggiungendone di nuove legate al contesto dell'iniziativa.
Tuttavia vorrei evidenziare che questo approccio non è quello che hanno seguito altri big player (cito Zynga tra tutti) che invece hanno utilizzato completamente l'arena social esistente.

Parametri di valutazione

Tutte le iniziative sono state valutate sulla base di una griglia comune che riportiamo qui sotto.

  Project Description   Management Team
  One-line pitch   Advisory board
  Business summary   Revenue model
  Customer Problem   Break-even analysis
  Products & Service   Previous investments
  Target Market   Use of Founds
  Sales & Marketing strategy   Past significant milestones
  Business model   Exit Strategy
  Competitors   Comparable exit markets
  Competitive advantage   Value proposition
      Resources beyond Capital

Questa infatti è sicuramente una ottima base di partenza per una autovalutazione dell'iniziativa.



Tag correlati:

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, sono utilizzati cookie tecnici e cookie di terze parti e non cookie di profilazione.
Alla pagina privacy avere maggiori dettagli ai sensi dell'art. 13 del Codice della privacy.
Cliccando su 'Accetto' i cookie saranno attivati Accetto